Progetto di un ristorante senza fare errori

Progetto di bambino” La situazione non era affatto delle migliori! No, decisamente ero nei guai!”. Dopo anni di roba buttata li a casaccio finalmente mi ero deciso a mettere in atto il progetto di sistemazione del mio garage. In realta’ le ramanzine di mia moglie avevano avuto un ‘effetto motivazionale’ abbastanza importante.  Ora ero li’ tra un motore da barca fuoribordo, scatoloni vuoti, pezzi di legna da ardere, vecchie vernici e tavole di chissa’ quale progetto. Insomma mettere in ordine il mio  garage non sembrava davvero una operazione semplice !!

Ma mi sono fatto coraggio e  ho cominciato a sistemare tutte quelle cianfrusaglie. Proprio mentre, sempre piu’ sudato, spostavo tutte quelle cose mi sono imbattutto in un  telo verdino nell’ultimo angolo sperduto del garage tra ragnatele e polvere. Eccolo il cimelio della mia gioventu’.

La carcassa ormai ‘senza vita’ della mia vecchia vespa 50 cc.

In realta’ quella carcassa non era affatto la mia, o meglio lo era al 50%, l’altra meta’ era del mio amico Biagio. Devi sapere che Biagio era, e lo e’ tuttora, uno smanettone che passa da un progetto all’altro, dal computer alla posa del parquet come fosse niente e non riesce a stare con le mani in mano. Da ragazzini si era fissato per la modifica dei motorini. In particolare aveva deciso di mettere un motore da 250cc su una vespa 50 !!!

Davanti alle mie titubanze sulla riuscita del progetto la risposta fu “ Certo che si puo’ fare me lo ha detto il cugino di ….” Oh, se lo ha detto il cugino buttiamoci.

Ah! non ti ho detto che questa era una idea imprenditoriale, eccerto mica la dovevamo tenere per noi, la dovevamo poi rivendere a qualche fantomatico e non meglio individuato cliente e farci cosi un bel po di soldini!!

Immagina : due ragazzini 14enni   che ‘investono’ i loro sudati risparmi per comprare il motore 250, una vespa 50cc fortunatamente usata, che fanno una cosa illegale ovviamente di nascosto dai genitori. Tra l’altro eravamo troppo piccoli per chiedere consiglio ad un meccanico, ed eravamo troppo fessi per non cadere nella trappola delle parole del solito amico a cui il cu GGi no aveva detto che si poteva fare.

Insomma dilettanti allo sbaraglio!( per citare una trasmissione dell’epoca! 😉

Ovviamente il progetto falli’! Perche’?

1 – il motore fisicamente non ci entrava

2-oltre al motore andavano modificati i freni , la frizione, ecc…

Motore vespa3- era ovviamente  illegale e quindi anche la rivendita sarebbe stata di fatto impossibile e comunque non avrebbe coperto gli effettivi sforzi in termini di tempo e investimento.

La conseguenza di tutto questo e’ stato che abbiamo buttato un sacco di soldi,  ci sono rimasti sulla pancia( sulla mia) un po’ di carcasse inutili – Carrozzeria, motore , chiavi inglesi, perni ecc…

Abbiamo perso tempo che avremmo potuto dedicare ad altro di piu’ divertente. E  soprattutto quando i genitori ci hanno scoperto ci siamo beccati una super ramanzina e ci hanno vietato di andare in vacanza visto che avevamo buttato tutti i soldi che ci avevano dato! Tutto questo per seguire il sogno sostenuto solo dalle  parole di un non meglio identificato cugino di..!

Perche’ ti racconto questa storia?

Perche’ mi sembra un ottimo esempio da adattare a chi si appresta ad aprire un ristorante in modalita’ dilettante.

Vediamo un attimo tutti gli errori che abbiamo commesso con il progetto SuperVespa ( avevamo anche un nome in codice eheeheh) :

  1. Ci siamo innamorati di un sogno;
  2. Ci siamo buttati senza un progetto o il consiglio di un professionista;
  3. Abbiamo ascoltato le parole delle persone sbagliate;
  4. Non sapevamo chi fosse il nostro cliente finale;
  5. Abbiamo investito un sacco di soldi senza uno straccio di ‘prova’ che quello che stavamo facendo poteva funzionare;
  6. Abbiamo fatto cose illegali che per fortuna non hanno avuto conseguenza;
  7. Quando ci siamo accorti che il progetto era irrealizzabile era ormai troppo tardi per recuperare e tornare indietro;
  8. Ci siamo giocati i soldi e pure il nostro futuro (a breve): le nostre vacanze;

Ti starai chiedendo che cosa c’entra questa storia con i ristoranti? Ti rispondo subito :

Purtroppo buona parte dei ristoratori fa esattamente gli stessi errori che abbiamo fatto noi. L’unica differenza e’ che noi avevamo 14 anni…

Il piu’ delle volte succede cosi : Ti innamori di una idea, un sogno un pensiero che magari hai fin da ragazzo. Ricordo anch’io le serate adolescenziali a sognare di un fantomatico Pub inglese che sarebbe stato perfetto e pieno di gente, oltre che un divertimento assoluto per noi gestori. Si, come no!!

Ti ritrovi all’eta’ adulta a fare delle scelte di vita e allora ti ritorna in mente quel vecchio sogno e decidi di portarlo avanti chiedendo consiglio solo ai tuoi amici, mamma, nonne che casomai fanno  tutt’altro e danno giudizi in buona fede ma che si rivelano totalmente errati.

Quando scegli  un professionista lo scegli in base alle amicizie e credi che il tecnico e’ solo un passacarte perche’ ” L’idea e’ mia, i soldi sono miei e si fa come dico io”. Se scegli un progettista generalista ti fara’ anche un bel locale ma se non capisce nulla delle funzioni che REALMENTE deve avere un ristorante per funzionare bene invece che portarti tanti bei soldini ti portera’ solo danni e mal di testa.

No, questa NON e’ decisamente una buona strategia.14921780354_e2a8f44968_z

Butti  un sacco di soldi senza capire perche’ e salti da un fornitore ad un altro, da un impresa ad un’altra buttando un pacco di soldi e perdendo il sonno la notte perche’ hai deciso che devi seguire tutto tu e non ti fidi del tuo tecnico.

Quando finalmente riesci ad aprire siccome  non hai chiaro chi e’ il tuo cliente rischi di non riuscire a servire nessuno semplicemente perche’ il locale non piace alla tua clientela ma solo a te. Senza contare che per seguire i lavori e stare sul cantiere non hai pianificato nessuna strategia di marketing seria oltre il passaparola!

Con questo atteggiamento rischi di macchiare la tua fedina penale  commettendo  reati sia durante lo svolgimento dei lavori che durante l’apertura del locale, oltre a mettere a grave rischio i tuoi risparmi e il tuo futuro, questa volta non solo per una vacanza…

Se vuoi fare filotto e beccare tutti questi errori in fila fai pure e da solo e buona fortuna.

Se invece vuoi avere la certezza di investire in un locale che funziona, senza avere grattacapi o sorprese durante la realizzazione  hai una sola scelta affidarti ai progettisti esperti in ristoranti.

Alla prossima.

Per una consulenza, clicca qui!

P.S. Per rimanere in contatto con Studio Ristorante puoi inserire la tua migliore mail nel form, così riceverai tutte le novità e gli articoli nuovi del blog. Inserendo la mail inoltre, potrai scaricare GRATIS il Manuale di Studio Ristorante “Le 9 regole da conoscere prima di progettare o ristrutturare un ristorante, applicate ad un caso reale”.

Faustomaria Buonanno

Faustomaria Buonanno

Sono un Ingegnere Edile. Mi sono appassionato alla realizzazione dei ristoranti da quando con la mia famiglia gestisco un Agriturismo. L'esperienza maturata in questo campo mi ha permesso di individuare, e prevenire, subito gli errori di progettazione che si fanno nei progetti di ristoranti
Faustomaria Buonanno
Ti e' Piaciuto? Condividi!

Lascia un commento

Privacy Policy